Torna a Eventi FPA

partner

Poste Italiane

Poste Italiane è la più grande rete di distribuzione di servizi in Italia. Le sue attività comprendono il recapito di corrispondenza e pacchi, il risparmio gestito, i servizi finanziari e assicurativi, i sistemi di pagamento. Poste Italiane offre i propri prodotti e servizi ai cittadini, alle imprese e alla pubblica amministrazione. Quotata alla Borsa di Milano dal 2015, Poste Italiane conta tra i suoi maggiori azionisti il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Cassa Depositi e Prestiti.

L’Azienda adotta una strategia multicanale che integra la rete degli oltre 12 mila uffici postali con l’accesso ai servizi attraverso internet e le applicazioni digitali. Le piattaforme tecnologiche e logistiche avanzate, la presenza capillare e il profondo radicamento sul territorio nazionale  fanno di Poste Italiane un protagonista del processo di innovazione e di estensione dei servizi digitali in tutto il Paese.

In questa ottica, Poste Italiane ha di recente costituito il segmento di business “Pagamenti, Mobile e Digitale”, con l’obiettivo di offrire soluzioni evolute di pagamento attraverso i suoi canali di distribuzione fisici e digitali. In parallelo, consolidando la propria presenza nel settore del corriere espresso, Poste Italiane sta contribuendo alla diffusione dell’e-commerce in Italia.

Nell’esercizio 2017 i ricavi totali del Gruppo Poste Italiane si sono attestati a 10,6 miliardi di euro mentre l’utile netto è stato pari a 689 milioni di euro.


E' partner di

mercoledì, 17 20 Febbraio16

10:00
13:30

Flussi documentali e Protocollo informatico: la PA tende la mano al cittadino[poste_evento]

Mercoledi 17 Febbraio ore 10.00

Sala San Francesco, Auditorium Antonianum

Viale Manzoni, 1 - Roma

 

Ad oggi Il 68% delle istanze verso la PA (33 milioni di documenti) sono ancora presentate in modalità cartacea presso gli sportelli della PA stessa.

Situazione analoga si verifica nel caso in cui è la PA a scrivere ai cittadini comunicazioni di valore legale: ogni anno la PA invia circa 150 milioni di oggetti postali cartacei.

Il CAD ha esortato l’utilizzo all’interno delle Amministrazioni dei processi documentali e a partire dall'11 ottobre 2015 le Pubbliche Amministrazioni sono tenute, in base all'articolo 7, comma 5 delle Regole tecniche dell’AGID, ad inviare in conservazione il registro giornaliero di protocollo informatico entro la giornata lavorativa successiva. Il protocollo informatico diventa quindi l’entry point per le comunicazioni tra Amministrazioni ed Amministrazioni e cittadini, abilitando la gestione dei flussi documentali e l'insieme di funzionalità che consentono di gestire e organizzare la documentazione ricevuta e prodotta dalle amministrazioni.

Su questo tema FPA in collaborazione con Poste Italiane organizza un momento di dibattito e confronto tra i responsabili dei flussi documentali delle Amministrazioni centrali e locali.

Torna alla lista dei Partner