Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 14:00

I costi dei servizi di gestione per i Patrimoni Pubblici. Tra spending review e nuovo Codice degli appalti [ PatrimoniPaNet_Bologna ]

I COSTI DEI SERVIZI DI GESTIONE PER I PATRIMONI PUBBLICI
Tra spending review e nuovo Codice degli appalti
30 novembre 2016  - ore 10.00 - 14.00
Regione Emilia-Romagna | Auditorium | Viale A. Moro 18 - Bologna
 
Il problema della definizione oggettiva dei costi dei servizi è da sempre un nodo cruciale nelle gare delle stazioni appaltanti pubbliche. Il problema assume contorni di criticità quando oggetto delle gare sono i servizi integrati di Facility Management, vale a dire tutta quella filiera di fondamentali servizi di supporto per la gestione, il funzionamento e la fruizione di edifici e patrimoni immobiliari e urbani pubblici (servizi di manutenzione, energetici, di pulizia ed igiene ambientale, di logistica, ecc.), per i quali risulta assai complessa, se non impossibile, una "standardizzazione" sotto il profilo economico, oltre che tipologico, organizzativo e funzionale. Una criticità, questa, che si manifesta con ancor più incisività e diffusione a seguito delle politiche e delle disposizioni di spending review a cui le stazioni appaltanti tendono spesso ad uniformarsi ricorrendo a dannosi ed incongrui "tagli lineari" di spesa, peraltro incardinati a rigidi "prezzi standard di riferimento" che prescindono dalle specificità applicative dei diversi appalti.
 
Le pesanti conseguenti ricadute negli appalti determinano inaccettabili e spesso assai rischiosi decadimenti della qualità dei servizi erogati e rischiano altresì di compromettere un mercato, come quello dei servizi di Facility Management, che, nonostante il perdurare della crisi, mostra una tendenza anticiclica rispetto a comparti ben più tradizionali.
 
Da qui l'esigenza ormai indifferibile - segnalata più volte dagli stessi operatori di mercato tanto della domanda che dell'offerta di servizi - di studiare e sottoporre agli organismi istituzionali delegati (ANAC) e alle stazioni appaltanti (soggetti aggregatori e singole PA) un approccio più mirato e consapevole al problema, fondato specie su corretti criteri metologico-operativi per l'analisi, la definizione e l'applicazione di prezzi congrui rispetto alla specificità, alla complessità e all'importanza dei servizi di Facility Management.  

Programma dei lavori

10.00 - Costi dei servizi di gestione per i patrimoni pubblici: il Tavolo di lavoro "Stazioni appaltanti-Imprese"

Curcio
Silvano Curcio Direttore Scientifico Patrimoni PA net e Docente - Sapienza Università di Roma Biografia

Architetto, Ph.D., docente di "Economia e gestione dell'impresa - Facility Management" e di "Manutenzione e gestione del patrimonio immobiliare" alla Sapienza Università di Roma.  Presso la stessa Università è coordinatore scientifico del Master "Gestione integrata e valorizzazione dei patrimoni immobiliari".

È direttore di Terotec - Laboratorio per l' Innovazione della Manutenzione e della Gestione dei Patrimoni Urbani e Immobiliari e direttore scientifico di "Patrimoni PA net" e della rivista "Facility Management Italia".

Tra i numerosi incarichi ricoperti presso enti pubblici e privati, si segnalano il coordinamento nazionale dei Comitati tecnici per le norme "Global Service", "Sistemi informativi" e "Facility Management urbano"  (Commissione Manutenzione UNI) e per la normativa europea sul Facility Management (CEN TC 348) e la direzione dei programmi nazionali di ricerca, sperimentazione e formazione del Ministero della Sanità sul management degli edifici ospedalieri.

È autore di numerose ricerche e di oltre cento pubblicazioni sui processi, modelli e strumenti di management per la manutenzione, la gestione e la valorizzazione dei patrimoni immobiliari e urbani.

Chiudi

10.15 - Quali costi, per quali servizi, per quali committenti: il nuovo scenario di riferimento

Boni
Alessandra Boni Direttrice Intercent-ER, Membro Comitato guida Soggetti Aggregatori

10.30 - Dalla classificazione dei servizi a criteri congrui per l'analisi e la definizione dei costi

Coordina

Storchi
Marco Storchi Coordinatore generale - "Tavolo Stazioni appaltanti-Imprese" Patrimoni PA net Biografia

Nato a Reggio Emilia dove risiede. Sposato con due figlie, nel 1995 si laurea in Economia e Commercio presso l'Università degli Studi di Parma discutendo una tesi di ricerca sul rapporto fra Piccole e Medie Imprese e mondo del Credito, in collaborazione con API RE.

Dopo esperienze professionali in Banca Agricola Mantovana (Gruppo MPS) e in Arthur Andersen, società multinazionale di consulenza e revisione di bilancio (oggi Deloitte & Touche), dal 1998 al 2004 lavora nel Gruppo Coopservice, attivo nel settore dei servizi di facility management con oltre 10.000 persone impiegate; agisce con ruoli di direzione tecnica, commerciale e gestionale.

Dal 2004 svolge attività professionale come consulente di direzione nelle aree della strategia, organizzazione e gestione aziendale, collaborando con soggetti pubblici e privati. Si specializza su progetti di ricerca e innovazione nei servizi, sperimentando contesti nazionali ed internazionali. Partecipa come relatore in occasione di convegni e seminari, anche in collaborazione con società di consulenza e università, per cui svolge anche attività di mentoring in progetti impresa-università.

Collabora ed membro del Comitato Scientifico di Terotec, Laboratorio per l'innovazione della manutenzione e della gestione dei patrimoni urbani e immobiliari (www.terotec.it) e di Facility Management Itaila (FMI) rivista di riferimento del settore a livello nazionale.

E' socio fondatore di Epoca Srl (www.epocaricerca.it), spin off accademico dell'Università di Modena e Reggio Emilia, che opera per l'integrazione inter-organizzativa attraverso la ricerca e sviluppo e l'offerta di soluzioni-tecnologie innovative.

Dal 2005 collabora con Reggio Children, Centro Internazionale per la Difesa e la Promozione dei Diritti e delle Potenzialità dei Bambini e delle Bambine (www.reggiochildren.it), soggetto di riferimento nazionale ed internazionale per la ricerca in ambito educativo.

Dal 2008 é associato ad A+network Senior Management Consultants (www.aplusnet.it).

Chiudi

Intervengono

Criteri metodologico-operativi

Simeone
Dalla classificazione dei servizi a criteri congrui per l’analisi e la definizione dei costi
Maria Laura Simeone TEROTEC Biografia Vedi atti

Architetto, è consulente di Terotec e Coordinatrice tematica di Patrimoni PA net; docente dell’Università Pegaso, da oltre vent’anni è impegnata in attività di consulenza aziendale e progettazione nel settore dei servizi integrati, in particolare nel campo della manutenzione e gestione dei patrimoni immobiliari e urbani pubblici e privati (Property Management e Facility Management), si è occupata di modelli di anagrafiche tecniche di patrimoni immobiliari metropolitani e di progetti per gare di appalto; è stata coordinatrice delle attività dell’Agenzia per la Ricerca e la Produzione Avanzata (ARPA) di Napoli; ha collaborato ufficialmente per diversi importanti progetti di ricerca dell’Università degli studi di Napoli Federico II. Ha pubblicato numerosi lavori sui temi del Facility Management, della manutenzione immobiliare e del Global Service, curando anche il coordinamento generale delle "Linee guida Offerta Economicamente più Vantaggiosa" di Patrimoni PA net e collaborando per la rivista scientifica "FMI FacilityManagement Italia". Ha tenuto corsi nell’ambito di Master presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza sul tema della gestione e manutenzione dei patrimoni pubblici.

Chiudi

Scudellari
Dalla classificazione dei servizi a criteri congrui per l’analisi e la definizione dei costi
Enzo Scudellari TEROTEC Biografia Vedi atti

E’ stato dirigente del Comune di Bologna. Dopo una fase iniziale, in cui ha condotto progetti concernenti il controllo edilizio, l’ambito traffico e trasporti e l’ambito dei sistemi informativi territoriali, ha operato presso il Settore Lavori Pubblici come responsabile dei sistemi di pianificazione, monitoraggio e controllo degli appalti, con particolare attenzione agli appalti di Global Service che il Comune di Bologna ha attivato fin dal 1996 riguardo all’edilizia pubblica, all’impiantistica, al verde pubblico, alle strade, alla segnaletica stradale e alla pubblica illuminazione, assumendo per quest’ultima anche il ruolo di responsabile del procedimento.
Ha contribuito alla redazione delle principali norme Uni nel campo del Global service, è membro del comitato tecnico-scientifico di Terotec, svolge attività di ricerca e consulenza nel campo del FM urbano, anche attraverso pubblicazioni e attività di docenza.

Chiudi

I contributi dei soggetti aggregatori

Ferraro
Giulio Ferraro Procurement Manager - CONSIP spa
Guidi
Ortensina Guidi Responsabile Area Spesa comune - INTERCENT-ER

I contributi delle associazioni imprenditoriali

Marrone
Francesco Marrone Referente - ANIP - Confindustria Associazione Nazionale Imprese di Pulizia e Servizi Integrati
Marzotto
Mattia Marzotto Referente - FNIP Federazione Nazionale Imprese di Pulizia
Varani
Giancarlo Varani Referente - LEGACOOP SERVIZI

12.30 - I problemi aperti e le prospettive per le stazioni appaltanti e le imprese

Coordina

Tumino
Franco Tumino Co-Presidente Patrimoni PA net, - Presidente Terotec

Intervengono

Arcari
Giuseppe Arcari Consigliere - FIASO Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere
Boni
Alessandra Boni Direttrice Intercent-ER, Membro Comitato guida Soggetti Aggregatori
De Masi
Angelo De Masi Responsabile Area Servizi al Territorio - CONSIP spa
Mattioli
Lorenzo Mattioli Portavoce Associazioni Imprese "Manifesto mercato servizi", - Presidente ANIP - Confindustria
Torrico
Paolo Torrico Direttore Dipartimento Acquisto Beni e Servizi - ESTAR, Regione Toscana
Zuzzi
Sandra Zuzzi Presidente - FARE, Federazione Associazioni Regionali Economi e Provveditori della Sanità
Torna alla home